Spiagge del Salento: ecco quali visitare nel versante ionico e adriatico


Vacanze in Puglia? Vi dico le più belle spiagge del Salento della costa ionica e adriatica

le due sorelle

 

Non tutti sanno che i leccesi prima di trascorrere una giornata al mare controllano il vento. Quando soffia la tramontana si recano verso le spiagge ioniche, mentre con lo scirocco fanno rotta per le coste adriatiche.In realtà, questo fatto l’ho potuto riscontrare sulla mia pelle, durante la mia vacanza in Puglia dell’anno scorso. Ero a San Foca e quel giorno tirava la tramontana ed era davvero impossibile stare in spiaggia per il vento e per l’acqua gelida. Ecco, se quel giorno avessi optato per una delle spiagge della costa ionica sicuramente mi sarei goduta maggiormente “lu sule e lu mare”. Ma non sempre, soprattutto quando si è in vacanza, si conoscono i posti migliori e nelle vicinanze. Ed è proprio per questo che ho deciso di scrivere questo articolo, elencandovi le più belle spiagge del versante ionico e del versante adriatico.

Versante Ionico

Punta Prosciutto, Porto Cesareo

Punta Prosciutto

È la spiaggia più famosa della costa ionica tanto da avere la denominazione de “I Caraibi del Salento”. Sabbia bianchissima, acqua cristallina, è davvero un paradiso che deve essere decisamente visitato. Unico difetto: è una spiaggia molto gettonata e se non amate i luoghi affollati non fa al caso vostro.

Porto Selvaggio, Nardò

Porto Selvaggio mare

Questa è l’unica spiaggia dove non sono riuscita ad andare nei miei due viaggi fatti in Puglia. Purtroppo ancora oggi mi sto mangiando le mani! Mi è stata consigliata più volte dalle persone del luogo e quindi vi suggerisco di andarci e di metterla tra le spiagge da visitare assolutamente! Si trova in una baia e per raggiungere il litorale bisogna attraversare la pineta del parco naturale che la circonda.

Punta Pizzo, Gallipoli

Punta pizzo Spiaggia

Il bello di Punta Pizzo è proprio il paesaggio che la circonda. Vi è la vegetazione prorompete che si mescola con la spiaggia in un alternanza di sabbia e scogli.

Punta della Suina, Gallipoli

Punta della Suina Spiaggia

Questa è la spiaggia della costa ionica che ho preferito. Per raggiungerla bisogna fare una bella camminata nella sua natura selvaggia, in cui è possibile sentire l’odore del mirto e del rosmarino. Una volta giunti sulla spiaggia ci si trova davanti una vera e propria piscina naturale. Un litorale caratterizzato da immensi lastroni granitici che accompagnano fin dentro il mare cristallino. Se avete intenzione di visitarla vi esorto a indossare delle scarpette da mare per poter entrare in acqua senza nessuna difficoltà.

Pescoluse, Salve

Marina di Pescoluse

È la prima spiaggia che ho visitato arrivando in Salento. Qui mi sono resa conto che il mare in cui ero solita tuffarmi non era nulla in confronto a quello della bassa Puglia. Piccole dune, sabbia chiarissima e mare pulitissimo e limpido! Sembra di essere in una meta esotica e sarà anche per questo che ha il nomignolo di “Maldive del Salento”.

Versante Adriatico

Torre dell’Orso, Melendugno

Le due Sorelle

Torre dell’Orso è una delle spiagge più famose del Salento per la sabbia bianca, le dune, ma soprattutto per le alte scogliere. Fare il bagno in acque cristalline, nuotando di fianco a questa immensa parete rocciosa, circondata dai pesci è un’esperienza incredibile che dovete assolutamente provare. Inoltre è possibile osservare “Le due Sorelle”, i due faraglioni, affini e vicini, che spuntano in mezzo al mare avvolte da un’antichissima leggenda.

Torre Sant’Andrea, Melendugno

Faraglione Sant'Andrea

Non vi è una spiaggia sabbiosa a Torre Sant’ Andrea, ma in questa piccola baia potete provare a tuffarsi dalle elevate rocce naturali. Questo luogo vi regalerà meravigliose nuotate nelle insenature e nelle piccole grotte. Per di più vi permetterà di attraversare l’immenso faraglione a forma di arco.

Porto Badisco, Otranto

Porto Badisco Baia

Questa piccola baia dalle acque cristalline circondata dal suo Parco Naturale Regionale è uno dei posti che merita di essere visitato. Più che per la balneazione, Porto Badisco va conosciuto come luogo storico-paesaggistico. La spiaggia è legata alla mitologia, difatti, si pensa che sia la spiaggia descritta da Virgilio nell’Eneide in cui Enea approdò quando scappò da Troia. Inoltre, vi è la possibilità di visitare la Grotta dei Cervi, in cui sono contenuti rilevanti disegni neolitici.

Ponte Ciolo, Gagliano del Capo

Ponte Ciolo Spiaggia

Scrivete su YouTube “Ponte Ciolo” e lì capirete perchè vi ho consigliato questo luogo. Non è certamente la classica spiaggia in cui prendere il sole in relax, ma se volete una botta di adrenalina dovete recarvi in questo posto. Oltre al ponte alto 20 metri in cui i più coraggiosi si tuffano, la particolarità di questo luogo sta nei panorami che si mostrano davanti a voi. Da un lato vi è il mare sconfinato, dall’altro la macchia mediterranea che incornicia la piccola spiaggia. Davvero bellissimo!

Baia dei Turchi, Otranto

Spiaggia Baia dei Turchi

Una delle spiagge che ho preferito del versante adriatico è Baia dei Turchi. È un luogo poco affollato, incontaminato, con una vista pazzesca, il mare cristallino e addirittura un’antica storia. Già perché Baia dei Turchi fu il luogo di approdo dell’esercito ottomano durante l’invasione del 1480 che provocò la sanguinolenta battaglia di Otranto.

 

Potrebbe interessarti anche

LEAVE A COMMENT